Dallo scorso 11 maggio, gli esercizi della ristorazione hanno potuto riaprire nel rispetto delle severe regole previste dal piano di protezione per il comparto durante la Fase 2 dell’emergenza COVID-19.

Dato che l’obiettivo principale della Fase 2 è quello di ridurre al minimo i punti di contatto, anche le carte menù devono essere adeguate ai nuovi standard e perciò è sconsigliabile continuare ad utilizzare quelli vecchi facendoli passare di mano in mano tra i clienti.

Per aiutare a risolvere questo problema la Mazzantini&Associati SA, agenzia di comunicazione di Lugano, ha studiato menudigitale.ch® una soluzione che consente ad ogni esercente di evitare di utilizzare continuamente menù usa e getta oppure di obbligare maître e camerieri a raccontare ad ogni avventore tutte le proposte in carta.

Grazie a menudigitale.ch® gli avventori di ogni locale possono infatti visualizzare il menù semplicemente inquadrando con la fotocamera del proprio telefonino un codice QR stampato su apposite apposite tovagliette sottopiatto oppure sulle speciali cartoline centrotavola.

In questo modo, con una semplicità estrema, tutti gli avventori di bar, grotti e ristoranti potranno consultare la proposta gastronomica del loro locale preferito evitando qualsiasi passaggio di menù cartacei di mano in mano e la necessità da parte del personale di disinfettare eventuali supporti rigidi.

Digitalizzando il proprio menù ogni operatore del settore potrà finalmente mettere la sicurezza dei propri clienti e del proprio staff al primo posto grazie ad una soluzione all’avanguardia, economicamente vantaggiosa e perfettamente in grado di garantire l’igiene di tutti nel pieno rispetto delle disposizioni sanitarie.

Per maggiori informazioni: www.menudigitale.ch